“Il bene e il male”: Vittorio Sgarbi presenta il suo ultimo libro al Teatro Artemisio-Volonté

Redazione12 Ottobre 2020
Sgarbi

Di Rocco Della Corte

Fra i grandi eventi in programma per il mese di ottobre, in calendario un appuntamento con l’arte. Il noto critico Vittorio Sgarbi, infatti, mercoledì 14 (ore 18.30) sarà al Teatro Artemisio-Volonté di Velletri per presentare il suo ultimo libro “Il bene e il male” edito da La Nave di Teseo. Un viaggio, quello ideato e concepito dall’autore, nella scienza, nella filosofia e nell’arte. Un filosofo della scienza, Giulio Giorello, e uno storico dell'arte, Vittorio Sgarbi, si confrontano con il mistero di Dio, in un incontro appassionato tra arte, scienza e filosofia. Dalla Trinità di Masaccio all'Urlo di Munch, passando per i capolavori di Piero della Francesca, Lorenzo Lotto, Andrea Mantegna e Caravaggio, i due autori raccontano come l'arte cristiana ha rappresentato il volto di Dio, il suo corpo. Incrociano così le intuizioni e le domande della scienza moderna, da Galileo a Newton, e le riflessioni della filosofia e della poesia, da Spinoza a Leopardi, a Nietzsche: il corpo di Dio è soggetto alla gravità come qualsiasi altro corpo mortale? Dio è morto? In un confronto laico, ribelle e sorprendente, Giorello e Sgarbi non trascurano i temi etici più attuali: il rapporto tra scienza e Stato, tra medicina, corpo e anima, l'eutanasia, i dogmi della politica e i pericoli di una democrazia affidata ai social, il valore della verità nell'arte e nella scienza. E, insieme, danno vita a uno straordinario esercizio di spirito critico, nel nome della bellezza e della libertà di pensiero. L’evento è ideato e realizzato da Mondadori Bookstore Velletri - Lariano - Genzano in collaborazione con la Fondazione De Cultura. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative Anti-Covid 19 con posti limitati e distanziati. L’accesso sarà prioritario per chi effettuerà la prenotazione e l’acquisto della copia presso uno dei tre punti vendita Mondadori Bookstore Velletri, Genzano, Lariano. Ingresso, come sempre, libero.

chevron-down-circle