"Una storia scritta con i piedi": un futuro di speranza, di fiducia e di solidarietà

Redazione1 Settembre 2021

Storie di comuni rinati grazie ai progetti di accoglienza

Copertina

Sappiamo tutti che il fenomeno migratorio è oggi un tema di grande attualità per la politica e per la cronaca ma l’emigrazione ha fatto parte della storia dell’umanità sin dalla sua origine e viaggia di pari passo con la sua evoluzione e la porta lontano, a scoprire nuovi mondi,  generare  nuove culture: meticciati  in perenne evoluzione di cui tutti siamo figli. Partendo da questo presupposto  Rita Coco e Roberta Ferruti  analizzano le fasi evolutive delle migrazioni e come queste, a livello mondiale, europeo ed infine italiano, siano state vissute e affrontate. Un libro che nasce da un incontro fortunato, del tutto casuale, ad un master sulle migrazioni organizzato alla Sapienza di Roma. Una giurista, Rita Coco e una giornalista, Roberta Ferruti entrambe alla ricerca di risposte, decidono di trovarle insieme. Il mondo delle migrazioni era ed è ricco di numerose pregevoli pubblicazioni su temi specifici ma mancava un unicum che permettesse di fornire un quadro d’insieme. Da qui Una storia scritta con i piedi, un libro scritto in un anno e mezzo condividendo passo dopo passo le reciproche competenze. Due approcci, giuridico e giornalistico, molto diversi ma per questo complementari. Il risultato è stato un manuale di 300 pagine che con un excursus storico, giuridico e a tratti politico  permette di inquadrare il fenomeno in un contesto più ampio e di acquisire chiavi di lettura, forse inedite per molti, sulle cause e sui rimedi della presunta “crisi migratoria”. A completamento, un glossario per la consultazione rapida, per orientarsi anche sommariamente tra le numerose sigle e definizioni. Il manuale  cerca di semplificare la complessità,  utile per la consultazione rapida ma anche per una lettura più meditativa, con importanti informazioni per gli operatori del settore ma anche per chi, per la prima volta e senza pregiudizi, vuole capire cosa siano le migrazioni oggi e cosa nascondono. Una storia di viaggi e di piedi, di donne, uomini e bambini che  si sono messi in cammino, di governi che decidono le loro sorti ma anche di  storie di accoglienza solidale, per la maggior parte sconosciute,  che contrastano con la propaganda mainstream che vuole farci vedere i migranti come un nemico da cui difenderci. Storie attualissime di comuni rinati grazie proprio all’accoglienza dei nuovi cittadini, sindaci coraggiosi e progetti di convivenza che restituiscono fiducia e speranza.

Rita Coco

Rita Coco

Giurista, dal 1998 lavora per l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, occupandosi di concorrenza, tutela dei consumatori e rating di legalità. Dal 2009 al 2013 ha lavorato come esperta nazionale per la Commissione europea occupandosi di concorrenza e aiuti di stato. Ha pubblicato articoli e saggi in materia di tutela dei consumatori, concorrenza, proprietà intellettuale e privacy. Allieva e collaboratrice del compianto Stefano Rodotà negli anni ’90, ha conseguito un dottorato di ricerca in diritto comparato e si è abilitata come avvocato. Ha viaggiato molto, per formazione e lavoro nel Nord del mondo, e per passione nel Sud del mondo, anche come volontaria. Nel mezzo del cammin della sua vita ha rispolverato l’antica passione per i diritti umani e civili fino all’approdo a questo libro. Affianca all’impegno professionale quello gioioso di mamma di Michelangelo e quello sociale, tra cui nel campo del consumo critico, della scuola e dell’ambiente.

Roberta Ferruti
Roberta Ferruti

Roberta Ferruti

Giornalista free lance. Ha iniziato negli anni ’90 come cronista collaborando con diverse testate locali e nazionali. Ha scritto per Avvenimenti, Paese Sera, Il Manifesto e L’ Espresso. Inviata speciale negli anni ‘80 per Paese Sera e tra il 1989 -1990 ha scritto  per Il Manifesto sulla caduta dei regimi filo sovietici in Romania e Albania. Nel 2016 ha visitato, in un lungo viaggio itinerante, i luoghi meta di sbarchi e di accoglienza che si è concluso a Riace. Scrive di migrazioni nel suo blog (https://tralerigheweb.wordpress.com/ ), su Comune.Info, Volere la luna, Pressenza. Dal 2017 collabora con RECOSOL, la Rete dei Comuni Solidali. È coautrice del libro “L’ecofemminismo in Italia. Le radici di una rivoluzione necessaria” a cura di Laura Cima e Franca Marcomin. Nel 2019 ha realizzato con gli ospiti dello SPRAR di Gioiosa Ionica un e- book su usi e abitudini culturali africane “Mettiamo le mani in pasta” raccontate attraverso le ricette originali degli ospiti. Nel 2020 ha pubblicato, con Rita Coco, il primo manuale completo sulle migrazioni “Una storia scritta con i piedi” ad uso di operatori dell’accoglienza ma anche per chi volesse conoscere l’evoluzione del fenomeno migratorio dalle origini ai giorni nostri.

chevron-down-circle