Un Natale differente da quello del 2020 ma ancora molto incerto

Ottavia Lavino16 Dicembre 2021
ottavia 1

Care lettrici e cari lettori,

anche quest' anno ho il piacere di augurare a tutti voi Buone Feste sebbene il clima natalizio non sia proprio all’insegna della normalità. Difatti l’emergenza Covid persiste e lo stato di emergenza è stato prorogato fino a marzo a causa della nuova variante Omicron che si sta diffondendo velocemente in tutto il mondo con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti. Governo ed esperti esortano alla massima prudenza,  all’uso rigoroso delle mascherine anche all’aperto, ad evitare preferibilmente luoghi al chiuso, gli assembramenti e i viaggi non indispensabili. La terza dose vaccinale, ora su base volontaria (tranne che per alcune categorie), pare sarà resa quanto prima  obbligatoria. Senso di responsabilità e pazienza sono indispensabili. Il Natale è dietro l’angolo e non possiamo farci rovinare la Festa, quindi non ci resta che affrontare al meglio questa festività, la più attesa dell’anno, insieme ai nostri affetti con la dovuta serenità. Pensiamo ai regali, alla spesa natalizia, ai nostri bimbi e alla letterine a Babbo Natale, alla lista degli invitati che, ricordiamoci, dovrebbe essere strettissima. Cerchiamo di essere prudenti ma senza farci prendere dall’ansia e dallo stress per ciò che ancora non possiamo fare liberamente, a cuor leggero, come abbracciarci stretti, baciarci e stringerci le mani, buttarci nella folla. Per tutto questo, bisogna ancora attendere.

Intanto facciamo scorta di bollicine per brindare al futuro che verrà e che auguro a tutti voi sia all’altezza dei vostri desideri.

Possa il 2022 essere un anno decisamente migliore per l’umanità.

A tutti Voi Buone Feste e buona vita.

Ottavia Lavino

chevron-down-circle