Torna il Premio Nazionale Teatrale “Achille Campanile” per il 2022

Redazione4 Aprile 2022
Achille
Achille Campanile

La Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri, diretta da Giacomo Zito, nell’ottica di riscoperta del pensiero e delle opere di Achille Campanile, indice un concorso per l’assegnazione di un premio dell’importo di € 1.000,00 da attribuire ad un’opera teatrale inedita, di genere umoristico e redatta in lingua italiana. Oltre a ricevere il premio in denaro, l’opera vincitrice avrà l’opportunità di essere messa in scena, prodotta dalla Fondazione, nella stagione teatrale 2022-2023 presso il “Teatro Artemisio Gian Maria Volonté” di Velletri.

Possono partecipare al concorso autori italiani o di altra nazionalità. Il premio sarà unico anche se l’opera fosse presentata da più coautori. Ogni opera dovrà essere trasmessa, a pena di esclusione dal concorso, esclusivamente in via telematica a partire dal 4 aprile 2022 fino alle ore 24,00 del 18 luglio 2022, seguendo la procedura descritta sul sito ufficiale del concorso, www.campaniliana.it, accertandosi di indicare i dati di recapito email e cellulare in maniera corretta e caricando un file esclusivamente PDF. Il sistema automatico attribuirà ad ogni opera in concorso un codice unico, per l’anonimato, e i giurati leggeranno i copioni senza conoscerne l’autore. In caso di vittoria si richiederà un’autocertificazione in cui l’autore attesti che l’opera messa a concorso non è mai stata rappresentata.

La Commissione giudicatrice – che sarà ufficializzata in seguito - sarà composta da personalità appartenenti al mondo dell’arte e della cultura ed esprimerà il giudizio sulle opere messe a concorso. Qualora la Commissione ravvisasse opere non originali fra quelle ammesse al concorso, ne disporrà l’esclusione dal medesimo.

La “Campaniliana”, rassegna a cui il Premio Nazionale Teatrale “Achille Campanile” si lega, si svolgerà in ottobre prossimo a Velletri con una formula rinnovata rispetto al passato. Nelle prime cinque edizioni grandi nomi sono arrivati in città per riflettere sull’umorismo e sulla letteratura di Achille Campanile: Giorgio Montefoschi, Vito Molinari, Arnaldo Colasanti, Piera Degli Esposti, Pino Quartullo, Vittorio Viviani, Martina Carpi, Liliana Paganini, Rosario Galli, Pino Imperatore, Angelica Ippolito, Giorgio Lupano, Giancarlo Governi, Diego De Silva, Florinda Nardi, Francesco Sabatini, Francesco Siciliano e tanti altri. Tutte le informazioni del bando sono raggiungibili qui: http://www.campaniliana.it/page.asp?action=pag&txt_id=159.

Rocco Della Corte

chevron-down-circle