Elezioni amministrative 2021

Martina Angeloni28 Settembre 2021

Ecco l'elenco dei comuni interessati

elezioni

Il 3 e 4 ottobre saranno 106 i comuni al voto per le elezioni amministrative nel Lazio.

In provincia di Roma i comuni in cui si svolgeranno le elezioni amministrative sono: Agosta, Anticoli Corrado, Bellegra, Bracciano, Campagnano di Roma, Canale Monterano, Canterano, Casape, Castel Madama, Cineto Romano, Civitella San Paolo, Fiano Romano, Filacciano, Frascati, Genazzano, Jenne, Licenza, Mandela, Marcellina, Marino, Mentana, Monte Compatri, Monteflavio, Montelibretti, Montorio Romano, Olevano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Riofreddo, Rocca di Cave, Rocca Santo Stefano, Roma, Sambuci, San Paolo dei Cavalieri, Sant’Oreste, Subiaco, Tolfa, Trevignano Romano, Vallinfreda e Vivaro Romano.

In provincia di Latina andranno al voto: Castelforte, Cisterna di Latina, Formia, Itri, Latina, Minturno, Norma, Pontinia, Priverno, Roccasecca dei Volsci, Sezze e Sperlonga.

In provincia di Frosinone si recheranno alle urne: Acquafondata, Alatri, Alvito, Arce, Casalattico, Castro dei Volsci, Castrocielo, Colle San Magno, Collepardo, Esperia, Fumone, Monte San Giovanni Campano, Pastena, Roccasecca, Sgurgola, Sora, Supino, Terelle, Torre Cajetani, Torrice, Trivigliano, Vallecorsa, Vicalvi e Viticuso.

In provincia di Viterbo i comuni interessati sono: Acquapendente, Arlena di Castro, Bassano Romano, Canino, Caprarola, Carbognano, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Gallese, Lubriano, Marta, Montefiascone, Oriolo Romano, Orte, Proceno, Soriano nel Cimino, Vasanello, Vetralla e Vitorchiano.

Infine, in provincia di Rieti le elezioni amministrative si svolgeranno nei comuni di: Amatrice, Ascrea, Borbona, Borgo Velino, Cittareale, Collalto Sabino, Colle di Tora, Fiamignano, Monteleone Sabino e Torri in Sabina.

FRASCATI

Per la carica di sindaco il primo a presentarsi, per la terza volta, è Roberto Mastrosanti, il sindaco sfiduciato a febbraio di quest’anno, con l’obiettivo di riprendere il percorso bruscamente interrotto. Ad appoggiare la sua candidatura c’è Italia Viva e alcune liste civiche guidate da persone vicine a Mastrosanti. Il Partito Democratico porta avanti la candidatura di Roberta Sbardella, in politica dal 2005 e vicesindaco nell’amministrazione Spalletta. Il centrodestra inizialmente doveva presentarsi a queste elezioni diviso in due fronti: da una parte Fratelli d’Italia con l’ex consigliere Marco Lonzi e dell’altra Forza Italia, Lega e UCD con la candidatura di Mario Gori. Ora invece il centrodestra si riunisce sotto un unico nome, quello di Emanuela Bruni, già assessore alla Cultura nell’amministrazione Mastrosanti. Lei punta a un programma di protezione del paesaggio e dell’ambiente, dove la cultura ha un ruolo primario al fine di risollevare la città. Con la sua candidatura il centrodestra ha notevoli chance di arrivare al ballottaggio e vincere. Infine, come ultima candidata c’è Anna Delle Chiaie, l’unica a non aver ancora mai rivestito ruoli nell’amministrazione comunale. Sostenuta dall’ex consigliere Mirko Fiasco, si presenta con un programma sulla sicurezza e l’attenzione per i quartieri periferici.

MARINO

Il primo a ricandidarsi è il sindaco uscente Carlo Colizza, votato nel 2016 e appoggiato dal Movimento 5 Stelle, sostenuto anche da due liste civiche. A destra troviamo il candidato di Lega e Forza Italia, Stefano Cecchi, assessore nel primo mandato di Adriano Palozzi e Presidente del Consiglio Comunale nella seconda amministrazione Palozzi. Cecchi si presenta come politico di lungo corso in grado di superare l’immobilismo del M5S. Appoggiato invece da Fratelli d’Italia si presenta il duo formato da Fabrizio De Santis e Gabriella De Felice. Quest’ultima, inizialmente presentatasi come indipendente, ha poi raggiunto un accordo con De Santis. Sempre nel centrodestra si inserisce Fabio Martella, uscito dalla Lega per seguire un cammino al servizio della città. Nel centrosinistra si posiziona invece la candidatura di Gianfranco Venanzoni, appoggiato dal Partito Democratico ed ex vicepresidente del Consiglio Comunale. Ancora a sinistra troviamo Stefano Enderle, candidato del PCI. Enderle guida diverse associazioni cittadine e anche la sezione del PCI ‘E. Berlinguer’’.

LATINA

Nel capoluogo di provincia sono nove le candidature a sindaco. Il candidato Damiano Coletta, dopo aver vinto le amministrative del 2016, si ricandida con il sostegno del Partito Democratico e delle liste civiche Latina Bene Comune, Per Latina 2032 e Riguarda Latina. Il centrodestra come candidato ha scelto Vincenzo Zaccheo, volto già noto che ha alle spalle due mandati da sindaco. Zaccheo può contare sull’appoggio di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Udc, Latina nel cuore, Cambiamo e Vola Latina. Anche il Movimento 5 Stelle si inserisce nelle amministrative di quest’anno portando avanti la candidatura di Gianluca Bono. Annalisa Muzio si presenta, sostenuta dalla lista Fare Latina e dal Partito Liberale Europeo, con un programma i cui punti principali riguardano la semplificazione amministrativa e lo sviluppo del litorale. Quinto candidato di queste elezioni è Antonio Bottoni che si presenta con il Piano Latinense di Ripresa, Resilienza e Ripartenza per la Rinascita, appoggiato dalle liste Siamo Latina, Fiamma Tricolore e Legalità e Sicurezza.  Nicoletta Zuliani entra nella corsa per la candidatura a sindaco con una sola lista che porta il suo nome e con il sostegno del leader di Azione Carlo Calenda. Anche il Partito Comunista Italiano si inserisce in queste elezioni con la figura di Andrea Ambrosetti. L’ottavo candidato è Sergio Sciaudone che dopo dieci anni ritenta la candidatura con il sostegno della lista Solidarietà Sociale. Infine, l’ultima candidatura arrivata, è quella di Giuseppe Antonio Mancini, il quale aveva già partecipato alle ultime elezioni comunali.

CISTERNA

A Cisterna sono cinque i candidati a correre per la poltrona di sindaco. Troviamo il centrodestra diviso in due, da una parte  Forza Italia, UDC e Fratelli d’Italia a sostegno di Antonello Merolla insieme alle liste civiche Cisterna Città, Viviamo Cisterna e Cisterna Comune. Dall’altra c’è la Lega che corre al fianco di Pierluigi Di Cori insieme al Partito Liberale Europeo e alle liste Cambiamo!, Prima Cisterna e Cisterna e Basta. Il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico si uniscono per appoggiare il candidato Valentino Mantini, sostenuto anche dal PSI e da tre liste civiche: Lista Innamorato/Melchionna, Conosco Cisterna e Sempre Cisterna. Infine Angela Coluzzi che si candida con la sua lista e Laureta Jaku, collaboratrice di Mauro Carturan, protagonista della vita politica della città e tre volte sindaco venuto a mancare quest’anno. Laureta Jaku si presenterà con l’appoggio della lista Uniti per Cisterna.

FORMIA

Nel comune di Formia sono cinque i candidati per la carica di sindaco e 434 i candidati per i 24 seggi del Consiglio comunale. Il primo nome è quello di Paola Villa, sindaca uscente e primo sindaco donna di Formia. La sua candidatura è sostenuta dal Movimento 5 Stelle e dalle liste civiche Un’Altra Città e Io rEsisto. Poi c’è Gianluca Taddeo, candidato del centrodestra sostenuto da Forza Italia e Fratelli d’Italia e da quattro liste civiche: Taddeo per Formia, Periferie al centro, Formia vinci e Anima popolare. Nel centrodestra l’altro candidato sindaco e principale avversario di Taddeo è Amato La Mura sostenuto dalle liste Resurgo (lista personale del candidato), Guardare Oltre, Formiamo il futuro (lista civica legata al partito UDC) e Prima Formia, la lista civica della Lega. Altro candidato a correre per la carica di sindaco è Gianfranco Conte. Cinque volte parlamentare nelle file di Forza Italia, Conte in queste elezioni sarà appoggiato da Formia ConTe, Progetto Democratico-Formia 4.0 e Nuova Area. Infine, c’è Luca Magliozzi per il centrosinistra, il candidato sindaco più giovane, appoggiato dal Partito Democratico, da Demos-Democrazia Solidale e da Forum Formia Futura.

SPERLONGA

Nel comune di Sperlonga sono tre i candidati a sindaco per le elezioni amministrative. Torna in corsa il sindaco uscente Armando Cusani con la lista Cusani per Sperlonga, vincitore di ben tre tornate elettorali, nel 2001, nel 2006 e nel 2016. Altro candidato è Marco Toscano, leader dell’opposizione consiliare negli ultimi cinque anni, sostenuto dalla lista Sperlonga Cambia. Ultimo in corsa è il primario del reparto di chirurgia all’ospedale di Formia Vincenzo Viola, che fa quest’anno il suo esordio nella politica locale. Quest’ultimo si presenterà alle elezioni con la lista Insieme con Vincenzo Viola Sindaco.

chevron-down-circle