IMG_9931
Marzia Rota

Le cose che  ogni donna adora curare e rinnovare in modo costante  nel proprio guardaroba, non sono solo gli indumenti quotidiani che indossa legati alle tendenze moda del momento, ma anche quelli che mette sotto gli abiti, che le regalano una silhouette ben delineata determinando la vestibilità di qualsiasi capo.

La biancheria intima è il vero segreto di bellezza, il vero "trucchetto" che fa calzare a pennello ogni outfits. 

In passato l'intimo era una vera e propria "armatura", costringeva e conteneva,  la nostra pelle ed il nostro corpo erano sottoposti a vere e proprie torture, con tanto di cicatrici e segni che non andavano più via.

Quante volte a fine giornata ci siamo tolte il reggiseno con un  sospiro di sollievo? Infinite! Ed è proprio da una esperienza simile che Marzia Rota, la stilista underwear che ho intervistato per voi,  ha intrapreso il suo cammino nel realizzare una propria linea di completini intimi, di reggiseni e culotte, slip, brasiliane, che hanno rivoluzionato la sua vita e quella di tutte le donne che li hanno acquistato e indossato i suoi capi.

Marzia ti sei approcciata alla creazione di moda intima grazie alla tua esperienza personale di donna, di consumatrice, e anche di addetta alle vendite in un negozio di corsetteria e moda mare a Formentera. Le clienti ti chiedevano un prodotto che in pratica ancora non era in commercio, raccontaci i tuoi primi passi nel tuo lavoro di stilista.

Partiamo proprio dall’inizio! Il mio approccio alla macchina da cucire è avvenuto nel 2015 nella città di Barcellona, dove trovai un laboratorio sociale aperto per le donne che mi diede l’opportunità di fare dei corsi di cucito basici per iniziare, e successivamente di lingerie e confezione.

Da lì ho sviluppato l’idea di creare un reggiseno leggero e comodo che potesse vestire scollature e trasparenze e si potesse adattare il più possibile a qualsiasi forma corporale e di seno! Io avevo sempre avuto un insopportabile fastidio nell’indossare i reggiseni con i gancetti che prudevano sulla schiena!

E così è stato..the Light Bra senza spalline nè gancetti, ma pizzi morbidi e lacci in tulle elastico che avvolgono e non stringono! 

So che tu non hai un ideale di forma fisica femminile, ma piuttosto un risultato finale che faccia risaltare l'abito che successivamente si indossa. Quali sono i modelli che secondo te valorizzano ogni fisicità?

Ho un unico modello di reggiseno leggero come lo chiamo io (the light Bra) in grado di vestire varie forme di seno e varie misure! (taglie disponibili fino ad una quinta/sesta). Il mio servizio è personalizzato soprattutto per le esigenze abbondanti di alcune clienti. Oltre al prodotto offro un servizio di lingerie a misura che permette alle donne di sentirsi a proprio agio con qualsiasi modello che io disegno e che viene espressamente consigliato in base alla forma del corpo. 

Il prodotto stella di quest’anno è il Body Shaper alla Bridget Jones ma nella versione sexy!

Nelle tue ultime collezioni  sei stata molto ispirata  da una disciplina molto sensuale: il Burlesque. Cosa di questa antica arte hai riportato nei tuoi modelli? 

L’arte del Burlesque è stata un’esplosione di creatività che mi è arrivata direttamente agli occhi!! Ho pensato ad un nuovo modo di svestirsi e di giocare con i lacci del reggiseno e delle mutandine!! Divertente e sensuale.

Il nome del tuo brand è "Marziposa" una fusione del tuo nome "Marzia" e "Mariposa" che in spagnolo significa farfalla. Perché questo magico insetto rappresenta  il tuo marchio?

Realmente la prima parola che ho imparato in spagnolo è stata proprio mariposa. È un insetto simbolo di trasformazione ,bellezza e delicatezza! Qualità che rispecchiano me e la mia linea di lingerie

Quali sono i progetti futuri su cui stai lavorando?

Ho organizzato una collaborazione con una carissima amica/cliente nonché titolare della  Champagneria ALDILADELVINO a Milano. È un momento dedicato alle donne e allo champagne!! Presenterò la mia linea di lingerie 25-26 novembre 2021

Dal 2 al 10 dicembre 2021  invece volerò a Parigi, insieme alla titolare e collaboratrice del negozio Passepartoi di Formentera, per aprire un temporary shop nel quartiere Les Marais .

Un’occasione bellissima per presentare la mia linea di lingerie che complementa la collezione di abiti proposti da Passepartoi.

Marzia cosa consigli di indossare come moda intima nelle prossime festività ormai imminenti?

Sicuramente qualcosa di rosso che è il colore porta fortuna. L'intimo di questa cromia rimane comunque  un classico da regalare, bello da donare, ma altrettanto stuzzicante da indossare!  L'alternativa al red è un must i have di ogni donna: il pizzo nero! Sensualità, eleganza e mistero.

Io stessa non saprei decidermi! 

fotoserviziofw-21-22womensfilataemporio-armanidp213-28230

Con l'arrivo dell'autunno le giornate si accorciano e tornano ad essere grigie, ma, una cosa che ci può sicuramente consolare regalandoci tanta vivacità ed allegria, con colori tipicamente estivi, è la MODA!

In questa stagione A/I 2021, i capi che siamo abituate ad indossare nei classici colori nero e grigio, caratteristici della stagione fredda, cedono il passo a colori accesi e  brillanti.

Il bianco resta sempre protagonista, seguito dal fucsia tanto amato da noi donne, dal rosa,  dal verde declinato nelle varie sfumature, dall'arancio, dal  marrone scuro che ruba la scena al nero, dall'immancabile rosso, e, grande novità, anche tanto oro e argento, non più prerogativa dei nostri outfit serali,  ma anche per eventi diurni.   

Anche il blu ma elettrico è uno dei protagonisti di questa stagione: può essere abbinato con accessori della stessa nuance oppure con il  bianco e il beige.

Sarà il nostro gusto personale a scegliere se indossare un solo capo colorato mixandolo con il classico nero, se vestirci interamente di una sola cromia,  oppure, per le più audaci, scegliere di osare mixando tinte forti come suggeriscono gli stilisti.

Ho scelto per voi alcuni outfits portati in passerella da  famosi couturiers. 

Laura Biagiotti propone una full immersion nelle tinte del bianco e rosa, con deliziosi completi in calda maglia con lavorazione a treccia formati da una gonna longuette, micro cardigan e maglione corto, capi in grande tendenza- Un look perfetto per il tempo libero, se abbinato  ad un paio di bikers ai piedi. 

La  Maison Biagiotti propone anche il classico tailleur da ufficio ma rigorosamente bianco ed illuminato da una maglia  con il suo logo ricamato da cristalli. 

Emporio Armani colora di fucsia le giacche che sono da sempre il suo distintivo di eleganza, ma le abbina al nero di un paio di pantaloni taglio classico. Il nero diventa un alleato per dare forza alle tinte più forti, calibrando le figure e le silhouette. 

Via libera ai look più particolari con shorts neri, blazerini strizzati in vita dai toni accesi del rosa shock e maxi giacca/spolverino black a modulare il tutto. 

Alberta Ferretti invece ci sorprende con degli avvolgenti cappotti verde ottanio, mentre Beatrice B. ci strabilia con un meraviglioso paletot viola. 

L'abito verde smeraldo con maniche a sbuffo di Romeo Gigli sarà perfetto per un'occasione speciale, facendoci sentire al top ed uniche. 

È noto ormai che l'Armocromia e la Cromoterapia  scienze che studiano il benessere dei colori su di noi, stanno diventanto sempre più presenti nelle scelte di ciascuna, influenzandoci positivamente sia fisicamente che psicologicamente. 

In questo l'universo del fashion ci sta sicuramente aiutando, vestirsi di colore ci fa sentire vive ed in armonia con il resto del mondo. 

Non resta che scegliere la palette di toni che ci doni di più, regalandoci non solo bellezza, ma anche equilibrio e ricchezza interiore . 

3

Ancora con il sole  sulla pelle e l'abbronzatura a renderci bellissime, ci  prepariamo per riporre, a malincuore, bikini e shorts nelle loro scatole per il cambio di stagione e già ci stiamo chiedendo cosa indosseremo in autunno e con i primi freddi.

Quali sono le tendenze moda per la nuova stagione A/I 2021 2022? Quali sono i must i have irrinunciabili da acquistare?

Ecco i "diktat" del fashion! 

Colore 

Parola d'ordine: colore! Mai come quest'anno la stagione fredda sarà illuminata da una svariata palette di sfumature partendo dal bianco declinato in tutte le sue tonalità, fino al  fucsia, al caldo ruggine con tocchi di giallo senape. Non mancherà anche il rosa, tenue e delicato, oppure più intenso e baby. 

Cappotti 

Il capo irrinunciabile per eccellenza quest'anno sarà il cappotto, quello classico che indossavano le nostre mamme, caldo e confortevole, come un abbraccio, a vestaglia, stretto in vita da una cintura, oppure strutturato e bon ton come in un film anni 50, o military, con i classici bottoni oro.

Abiti

Per sentirsi femminili, chic, per l'ufficio e per tante occasioni giornaliere, l'abito è quel capo che ci risolve molte situazioni e ci fa sentire in ordine. Lo sceglieremo oltre il ginocchio, a tubino, o svasato per essere più formali, oppure più corto con taglio ad "A" come dettava la moda anni 60 per un look più sbarazzino indossando collant coprenti. 

Gonne e Pantaloni

Gli stilisti su questi due capi, pantaloni e gonne, propongono un "back to the pass" ridisegnando una donna sempre più femminile, con il designer a ruota o midi per quanto riguarda le skirts, emulando le bellissime dive del passato.

Per i trousers invece possiamo scegliere  avvolgenti pantaloni palazzo in stile anni 20, consigliati per le più alte, oppure pratici aderenti in stile sixty adatti a tutte le silhouette.

Giacche

Le giacche sono grandi protagoniste soprattutto ad inizio stagione, insostituibili regine per completare il look, regalando grinta all'intero outfit.

Scegliamole classiche e femminili, che accarezzano i fianchi, oppure a doppio petto, da abbinare indifferentemente sia su capi casual che su capi eleganti.

La giacca è un passepartout fra quei capi irrinunciabili nel guardaroba, investire nell'acquisto di un particolare modello è sempre una mossa che si rivelerà giusta nel tempo.

Accessori

Protagonista assoluto quest'anno è il cappello, scegliamolo colorato e particolare, ci aiuterà a regalare quel tocco fashion anche all'outfit  più semplice.

La borse da prediligere sono le "Kelly", cioè il classico modello con manici, di media grandezza, che ci consentiranno di portare con noi tutto il necessario senza esagerare.

Per quanto riguarda le calzature gli stivali sono i best seller, vincendo sulle classiche décolleté che troveremo abbinate soprattutto nei look più eleganti e da sera.

Tornano i "cuissardes", i boots che arrivano oltre il ginocchio sottolineando la lunghezza delle gambe, da evitare se non si è molto alte, trovando  dei validi sostituti in quelli alla "fantina", aderenti e sotto il ginocchio, bellissimi anche su gonne oltre che sui pantaloni.

Non ci resta che fare shopping amiche, considerando che, oltre ad essere alla moda, un capo deve farci sentire "bene", in ordine, in linea con quello che  siamo. Questo è il segreto per investire in abiti che useremo tutta la stagione non pentendoci mai del loro acquisto!

POMERIGGIO-1
Uno degli abiti per il pomeriggio della collezione primavera/estate 2021

Napoletana d'origine e francese d'adozione, la giovane stilista Chiara Perrot nasce a Napoli nel 1980.

Laureata all'Università degli Studi di Napoli Federico Il in Architettura, ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento in stilismo e modellistica, ampliando la sua formazione artistica/professionale presso l'istituto IED Moda lab di Roma. Questi anni definiscono la sua tecnica e il suo stile. 

Composizione strutturale, accostamenti cromatici e sperimentazione dei materiali sono la base del suo lavoro.

Chiara è insofferente alla monotonia e a ogni tipo di routine, l'unica che sopporta è quella della moda. 

La passione per quest'ultima e la voglia di intraprendere un percorso personale si concretizzano nella creazione nel 2012 del marchio CHIARA PERROT dove prendono vita collezioni rigorosamente handmade che fungono da angiporto tra la tradizione e la contemporaneità. 

Il brand basa il suo punto di forza esclusivamente sul made in Italy, sulla qualità dei tessuti e dei materiali e sulla sartorialità in quanto tutto è realizzato a mano, senza tralasciare l'alta cura nei dettagli.

 Chiara a che tipo di donna ti sei ispirata per il tuo brand? 

Io mi ispiro sempre a personalità di donne forti, con carattere deciso, intellettualmente libere, sportive ma allo stesso tempo chic, non necessariamente attente agli ultimi trend modaioli, ma sicure di se stesse e dei loro gusti.

Ogni collezione che disegni è accompagnata da un mood, da un particolare, che ritroviamo su tutti gli abiti, cosa ti ispira più spesso? 

Parto sempre da un'idea, ma questa idea nel corso d'opera si trasforma, si evolve, subisce dei cambiamenti fino a trasformarsi in quello che sarà il progetto  finale della collezione

Come arriva l'ispirazione che ti spinge ad elaborare un concept per una sfilata? Una musica, un particolare momento che stai vivendo, un'emozione, come riesci ad identificarlo in una collezione? 

L'ispirazione arriva da sola, all'improvviso, magari partendo da un colore, da un tessuto, come fosse una sorta di "visione", ma molto spesso anche da un'emozione. Se penso ad esempio alla collezione estiva Spring Summer 2021, è nata proprio dalla voglia e dal desiderio di mare. 

Ho riportato sui miei capi i colori del mare della Grecia, i blu cobalto, i bianchi, l'aria magica e vacanziera che ho respirato lì.

 La collezione invernale 2021 che ho presentato recentemente ad Altaroma, invece, è stata ispirata da un disegno fatto da me diverso tempo fa. 

Adoro disegnare, lo faccio quotidianamente, raccolgo i lavori finiti in alcuni file e quando necessito di ispirazione li vado a rivedere. Gli abiti portati in passerella il 18 febbraio, avevano impresso un "volto" che ho declinato un pò su tutto, sulle maglie, sulle gonne, vivacizzando e rendendo particolare l'intera collezione. Il concept viene rafforzato anche dalla visione stessa che io costruisco nella mia testa dell'intero fashion show. Insieme agli abiti penso ad una musica, che rafforzi l'idea  del mio lavoro. È tutto studiato nella mia mente nei dettagli, è come se vedessi un film di quello che avverrà in passerella.

Come hai vissuto in questo momento particolare di stop and go continuo dovuto alla pandemia?

 Ho cercato di viverlo da subito in maniera positiva e propositiva. Ho avuto la possibilità di lavorare principalmente partendo da un progetto d'arte che mi ha aiutato a superare i tanti momenti difficili. Ci sono stati giorni che ho messo avanti a tutto il raziocinio, accantonando la bellezza e l'arte, ma solo per necessità vitale, come credo abbiamo dovuto far tutti. Ma sicuramente lavorare sulle nuove collezioni  da portare sulla catwalk mi ha permesso di distaccarmi almeno mentalmente da questo terribile momento, che mi auguro passi più velocemente possibile e ci riporti ad una sana ed agognata normalità.

Da poco si è conclusa l'edizione digitale di Altaroma dove hai partecipato nella sfilata serale di "Rome is my Runway", con la tua meravigliosa collezione Autunno Inverno 2021, che fra l'altro ho adorato! Cosa rappresenta per te la passerella di Altaroma, come vivi quelle giornate dedicate al fashion? Raccontaci in breve il Backstage!

In questa ultima edizione di Altaroma nonostante fosse in versione digitale, e senza pubblico a bordo passerella, ho provato la stessa emozione intensa di sempre.

Sono tre anni che partecipo a questa grande manifestazione della moda, il fatto di essere scelta per il progetto "Rome is my Runway" mi riempie di gioia ed orgoglio immenso, e mi spinge ogni anno a cercare di migliorare e di dare sempre il massimo. Per noi stilisti indipendenti Altaroma rappresenta un vero sostegno ed aiuto al nostro lavoro, la loro professionalità e dedizione è impagabile. Ci ritroviamo sempre tutti nel backstage trepidanti, ognuno con il proprio staff dedicato e ben organizzato dall'enturage, con le modelle in fase di preparazione, l'adrenalina sale sempre a mille ed il cuore sembra esplodere. Ho trascorso i tre giorni a Roma con assoluto bisogno emotivo di distacco dalla routine che mi ha accompagnato in questi lunghi mesi aggravati dall'esigenza sanitaria e di distanziamento sociale. Ho respirato l'aria del dietro le quinte che era la stessa di sempre, nonostante sapevo che fuori non ci fosse pubblico ad attenderci,  avevo la certezza che tutti, dagli addetti ai lavori, la stampa, i buyers, a chiunque fosse innamorato della moda, stessero seguendo la manifestazione in streaming. La sensazione di ansia ed aspettative che accompagna ogni fashion show era esattamente quella di sempre. È stato fantastico, provo un senso di gratitudine ad ogni mia partecipazione a questo evento.

Grazie Chiara per averci dedicato del tempo,  ci auguriamo di venire presto ad ammirare le tue collezioni dal vivo, questa volta sedute a bordo passerella come sempre, aspettando con trepidazione l'attimo in cui con timidezza ma sempre con orgoglio e gioia, verrai a salutare il pubblico affacciandoti dal backstage con il tuo splendido sorriso. 

1615363903301_io
Chiara Perrot
GN-1906-GT0000-N.4-1

La bella stagione è alle porte, abbiamo tutte necessità e voglia di scoprirci più belle, sensuali, colorate ed eleganti anche in vista delle prossime cerimonie o eventi in programma.

Mi sono innamorata dell'ultima collezione di Sartoria 74, che la sua creatrice Francesca Ciccarelli sta per presentare ad Altaroma nella prossima fashion week romana.

La stilista ha disegnato i modelli pensando proprio ad una vera e proprio "rinascita" , con pezzi che si possono miscelare fra loro, adattabili a vari esigenze di outfits, giornaliero, cerimonia, ufficio, cocktail.

Ho scelto come protagonista di una cerimonia di giorno  l'abito bon ton in shatung di seta color avorio, con stampa di disegni geometrici color rosso e verdone, a cui potremo abbinare la giacca del tailleur pantalone  nelle varianti di queste due tonalità. I tailleurs  sono il simbolo di questa Maison, che regalano a chi li indossa  un'allure chic, curata, di grande charme. 

Per una  serata elegante infatti mi ha conquistata il tailleur  nero, in ecopelle, con un pantalone aderente, e giacca con reverse in raso e top in seta, da abbinare a scarpe con il tacco rigorosamente alto. Potremo sfruttare questo completo indossandolo anche per il giorno rendendolo rock ed assolutamente grintoso con un stivaletto anfibio, o perché no una sneakers, come top sceglierei una camicia bianca, o t-shirt, o un lupetto in merinos, a seconda delle temperature esterne che completeranno il look che sarà perfetto anche per l'ufficio. 

Per una cena elegante, ma anche per un weeding party, l'abito rosso con maniche a sbuffo ci farà sentire bellissime, corredandolo di scarpe con il tacco ed una piccola pochette. 

Ma se vogliamo sentirci sensuali e chic allo stesso tempo io suggerisco tre outfits  di assoluta eleganza.

Un long dress color crema con spacco sul davanti con  scollatura profonda sul retro rifinito da un collo importante.

Per le amanti del nero invece sarà perfetto l'abito giacca gessato lungo fino alle caviglie, che lascia intravedere le gambe ad ogni passo, focalizzando su di esse l'attenzione ; le righe verticali inoltre snelliscono la figura e regalano otticamente una taglia in meno. 

Per un eleganza senza tempo ed  adatto a tutte le età, ho scelto il tailleur pantalone color crema con reverse e bottoni in tessuto di raso in seta rigorosamente rifiniti a mano, la giacca portata a pelle come una camicia è strepitosa, raffinata ed impeccabile. Questo outfit è adatto ad un occasione formale giornaliera, ma con accessori diversi, e separando anche la giacca dal pantalone, indossabile in vari momenti della giornata. 

Tutti i capi di Sartoria 74 sono realizzabili su misura, questa collezione è già in gamma, pronta per essere valorizzata dalla nostra essenza femminile, per tornare alla vita più belle e più grintose di prima, dopo un lungo anno di stop forzato. 

Con l' uso della mascherina che nasconde il make-up le mani sono ancora di più in primo piano.

Ho chiesto a Carlotta Bellezza talentuosa ed affermata  nail artist a Roma quali sono le tendenze del momento in tema di manicure. 

"Il momento storico sta facendo diventare necessità ciò che prima era considerato un accessorio in più di bellezza. La manicure e la nail art è passata in prima linea, e nessuna delle mie clienti intende rinunciarci.

La forma preferita è a mandorla o "squoval" ovvero quadrate con angoli stondati i colori di tendenza autunno inverno 2020 sono il nude, il beige, il babyboomer (è il nuovo "French manicure" molto più delicato e sofisticato). Protagonista assoluto però è il bordeaux ed il "rouge noir" (un bordeaux  tendente al dark) . Altri colori di tendenza sono il blu denim, il blu elettrico, il grigio. 

Per quanto riguarda la Nail Art sono in tendenza i disegni geometrici con strass ed effetto opaco, ovviamente a fare da protagonista c'è  l'intramontabile rosso che non passa mai di moda, protagonista assoluto dell'eleganza e dello charme".

chevron-down-circle